link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La medicazione con betametasone valerato non è inferiore all'unguento di calcipotriolo-betametasone dipropionato per il trattamento dei pazienti con psoriasi a placche cronica da lieve a moderata

BetamethasonePer il trattamento dei pazienti con psoriasi a placche cronica (CPP), la medicazione pronta all'uso con betametasone valerato allo 0.1% (BMV) si è dimostrata superiore alla medicazione con placebo e ad una crema di riferimento con BMV allo 0.1%.

Metodi
Questo studio di non inferiorità, multicentrico, prospettico, randomizzato, controllato e con investigatore in cieco ha confrontato l'efficacia e la sicurezza della medicazione a base di BMV con quella dell'unguento a base di calcipotriolo-betametasone dipropionato (CBD) durante un periodo di trattamento di 4 settimane di pazienti con CPP da lieve a moderata. L'endpoint primario di efficacia è stato il punteggio di severità totale (TTS-4) della psoriasi a 4 voci alla settimana 4, mentre il margine di non-inferiorità associato è stato di 1 punto. Le misure di risultato secondarie hanno compreso il punteggio della valutazione globale della psoriasi (PGA) e la qualità di vita (QoL) dei pazienti. È stata valutata anche la sicurezza attraverso gli eventi avversi (AE) riportati in ciascun gruppo di trattamento.

Risultati
Dei 325 pazienti esaminati, sono stati scelti 324 soggetti per ricevere il BMV (N = 165) o il CBD (N = 159) e sono stati considerati valutabili per la sicurezza e le analisi per l'intenzione al trattamento (ITT). Le popolazioni secondo protocollo (PP) hanno incluso 133 e 131 pazienti nel gruppo BMV e CBD, rispettivamente. In entrambi i gruppi, il TSS-4 medio aggiustato è diminuito significativamente durante tutto lo studio; alla settimana 4, i dati riguardo l'analisi delle PP (primarie) rilevato una differenza tra i gruppi di −0.288 (CI al 95%: da −0.610 a 0.034) non significativa nelle medie aggiustate, dimostrando la non inferiorità del BMV rispetto al CBD. La non inferiorità è stata dimostrata anche con l'analisi dell'ITT. In entrambi i gruppi, sempre alla settimana 4, il PGA e gli altri esiti secondari sono risultati sensibilmente migliorati. Ancora alla settimana 4, il punteggio QoL è stato leggermente migliore nel gruppo con CBD, ma poi non è stata osservata alcuna differenza durante il follow-up. Inoltre, in entrambi i gruppi non sono stati riscontrati problemi di sicurezza o tollerabilità.

Conclusioni
La medicazione con BMV non è inferiore all'unguento con CBD per i pazienti con CPP da lieve a moderata. Entrambi i trattamenti hanno migliorano significativamente la psoriasi e la QoL dei pazienti.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Betamethasone valerate dressing is non-inferior to calcipotriol–betamethasone dipropionate ointment in the treatment of patients with mild-to-moderate chronic plaque psoriasis: results of a randomized assessor-blinded multicentre trial

Rivista: Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology. doi: 10.1111/jdv.12270

Autori: J.-P. Ortonne, M. Esposito, S. Chimenti, M. Kapińska-Mrowiecka, A. Grodzińska, L. Naldi, V. Frangione

Affiliazioni:Department of Dermatology, University Hospital of Nice, Nice, France Department of Dermatology, University of Rome Tor Vergata, Rome, Italy Department of Dermatology, Szpital Specjalistyczny im.S. &#;eromskiego Os. Na Skarpie, Krakow, Poland Department of Dermatology, Prywatny Gabinet Dermatologiczny, Wroc&#;aw, Poland Clinica Dermatologica, Azienda Ospedaliera papa Giovanni XXIII, Centro Studi GISED, Bergamo, Italy R & D Department, IBSA, Institut Biochimique S.A. Via del Piano, Pambio-Noranco, Switzerland

Abstract:
Background A ready-to-use betamethasone valerate 0.1% (BMV) dressing was found to be superior to placebo dressing and a reference 0.1% BMV cream in the treatment of patients with chronic plaque psoriasis (CPP). Methods This multicentre, prospective, randomized, investigator-blinded, controlled, non-inferiority trial compared the efficacy and safety of the BMV dressing to the calcipotriol–betamethasone dipropionate (CBD) ointment during a 4-week treatment of patients with mild to moderate CPP. The primary efficacy endpoint was the 4-item psoriasis total severity score (TSS-4) at week 4, and the associated non-inferiority margin was 1 point. Secondary outcome measures included the psoriasis global assessment (PGA) score and patients’ quality of life (QoL). Safety was assessed through adverse events (AE) reporting in each treatment group. Results Of 325 screened patients, 324 were randomized to BMV (N = 165) or CBD (N = 159), and were considered evaluable for the safety and intention-to-treat (ITT) efficacy analyses. Per protocol (PP) populations included 133 and 131 patients in the BMV and CBD groups respectively. The mean adjusted TSS-4 significantly decreased through the study from baseline in both groups. The PP (primary) analysis of week 4 data revealed a −0.288 (95% CI: −0.610 to 0.034) not significant between-group difference in adjusted means, demonstrating non-inferiority of BMV to CBD. Non-inferiority was also demonstrated in the ITT analysis. The PGA and other secondary outcomes were significantly improved from baseline in both groups at week 4. The QoL score was slightly better in the CBD group at week 4, but no difference was observed at follow-up. No safety or tolerability concerns were observed in either group. Conclusions BMV dressing is non-inferior to CBD ointment in patients with mild to moderate CPP. Both treatments significantly improve patients’ psoriasis and QoL.