link1752 link1753 link1754 link1755 link1756 link1757 link1758 link1759 link1760 link1761 link1762 link1763 link1764 link1765 link1766 link1767 link1768 link1769 link1770 link1771 link1772 link1773 link1774 link1775 link1776 link1777 link1778 link1779 link1780 link1781 link1782 link1783 link1784 link1785 link1786 link1787 link1788 link1789 link1790 link1791 link1792 link1793 link1794 link1795 link1796 link1797 link1798 link1799 link1800 link1801 link1802 link1803 link1804 link1805 link1806 link1807 link1808 link1809 link1810 link1811 link1812 link1813 link1814 link1815 link1816 link1817 link1818 link1819 link1820 link1821 link1822 link1823 link1824 link1825 link1826 link1827 link1828 link1829 link1830 link1831 link1832 link1833 link1834 link1835 link1836 link1837 link1838 link1839 link1840 link1841 link1842 link1843 link1844 link1845 link1846 link1847 link1848 link1849 link1850 link1851 link1852 link1853 link1854 link1855 link1856 link1857 link1858 link1859 link1860 link1861 link1862 link1863 link1864 link1865 link1866 link1867 link1868 link1869 link1870 link1871 link1872 link1873 link1874 link1875 link1876 link1877 link1878 link1879 link1880 link1881 link1882 link1883 link1884 link1885 link1886 link1887 link1888 link1889 link1890 link1891 link1892 link1893 link1894 link1895 link1896
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Helicobacter pylori e le malattie autoimmuni della pelle

Helicobacter-pyloriLe malattie autoimmuni della pelle sono caratterizzate dalla disregolazione del sistema immunitario con conseguente perdita di tolleranza verso gli auto-antigeni della pelle.
L'interazione prolungata tra il batterio e i meccanismi immuni dell'ospite rende Helicobacter pylori (H.pylori) un possibile agente infettivo per l'attivazione dell'autoimmunità.



Infatti, i dati epidemiologici e sperimentali attuali indicano una forte influenza dell'infezione da H.pylori sullo sviluppo di molte malattie extragastriche, tra cui diverse malattie allergiche ed autoimmuni: gli antigeni di H.pylori attivano le cellule T cross-reattive e inducono la produzione di autoanticorpi.

Le proteine da shock termico (HSP) microbiche svolgono un ruolo importante nella patogenesi delle malattie autoimmuni a causa dell'elevato livello di omologia di sequenza con le HSP umane.
Inoltre, l'eradicazione dell'infezione da parte di H.pylori si è dimostrata efficace in alcuni pazienti con orticaria cronica autoimmune, psoriasi, alopecia areata e porpora di Schoenlein-Henoch.

Tuttavia, permangono ancora opinioni controverse e contrastanti riguardo l'associazione tra l'infezione da H.pylori e la malattia di Behçet, la sclerodermia e le malattie bollose autoimmuni.
Non sono ancora disponibili i dati che valutino l'associazione tra l'infezione da H.pylori e le altre malattie autoimmuni della pelle come la vitiligine, il lupus eritematoso cutaneo e la dermatomiosite.
Pertanto, in questo studio ci soffermiamo sull'evidenza epidemiologica e sperimentale di un possibile ruolo dell'infezione da H.pylori nelle malattie autoimmuni della pelle.

 

S

BP-PB