link0 link1 link2 link3 link4 link5 link6 link7 link8 link9 link10 link11 link12 link13 link14 link15 link16 link17 link18 link19 link20 link21 link22 link23 link24 link25 link26 link27 link28 link29 link30 link31 link32 link33 link34 link35 link36 link37 link38 link39 link40 link41 link42 link43 link44 link45 link46 link47 link48 link49 link50 link51 link52 link53 link54 link55 link56 link57 link58 link59 link60 link61 link62 link63 link64 link65 link66 link67 link68 link69 link70 link71 link72 link73 link74 link75 link76 link77 link78 link79 link80 link81 link82 link83 link84 link85 link86 link87 link88 link89 link90 link91 link92 link93 link94 link95 link96 link97 link98 link99 link100 link101 link102 link103 link104 link105 link106 link107 link108 link109 link110 link111 link112 link113 link114 link115 link116 link117 link118 link119 link120 link121 link122 link123 link124 link125 link126 link127 link128 link129 link130 link131 link132 link133 link134 link135 link136 link137 link138 link139 link140 link141 link142 link143 link144 link145
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Psoriasi: trattarla o gestirla?

Psoriasis0906Il riconoscimento della psoriasi come malattia sistemica, con caratteristici sintomi cutanei e con malattie associate, ha cambiato in modo sostanziale l'approccio al trattamento.
La complessità della malattia psoriasica non richiede solo una terapia appropriata ma anche la perdita di peso, di programmi per smettere di fumare, nonché l'eliminazione del fattore scatenante.
La gestione a termine potrebbe riflettere meglio l'obiettivo di un approccio olistico di controllo della malattia; inoltre, la comorbilità e la presenza di artrite psoriasica sono denominatori importanti per la scelta dei farmaci.

Tuttavia, mancano ancora i dati prospettici a sostegno di un beneficio della terapia anti-psoriasica per le malattie associate. Gli obiettivi terapeutici aiutano a stabilire una terapia efficace e a controllare l'infiammazione.
Per seguire da vicino il decorso della malattia è necessario dare regolarmente un punteggio di gravità alla malattia, valutare la qualità di vita dei pazienti e le altre condizioni clinicamente rilevanti. Oggi si discute molto sull'ipotesi che un trattamento precoce possa modulare il decorso futuro della psoriasi, anche se per adesso non sono stati applicati alla psoriasi i concetti quali l'attività minima di malattia.
Inoltre, c'è una mancanza di prove riguardo a quanto deve durare ciascun trattamento e quando e come interromperlo.

Pertanto, riteniamo che gli strumenti per verificare il risultato dovrebbero essere specificatamente adattati alla psoriasi, in modo da valutare gli elementi correlati alla malattia ma anche il beneficio della gestione dal punto di vista del paziente.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Psoriasis: to treat or to manage?

Rivista: Experimental Dermatology. doi: 10.1111/exd.12437

Autori: Ulrich Mrowietz, Kirsten Steinz e Sascha Gerdes

Affiliazioni:Psoriasis-Center at the Dept. of Dermatology, University Medical Center Schleswig-Holstein, Campus Kiel, Germany

Abstract:
The recognition of psoriasis as a systemic disorder with characteristic skin symptoms and associated diseases has changed treatment concepts substantially. The complexity of psoriasis disease not only requires appropriate therapy but also weight loss and smoking cessation programmes as well as trigger factor elimination. The term management may better reflect the aim for a holistic approach of disease control. Comorbidity and the presence of psoriatic arthritis are important denominators for drug selection. However, there is a lack of prospective data substantiating a benefit of associated diseases by anti-psoriatic therapy. Securing success by using treatment goals helps to establish an efficacious therapy and to control inflammation. A regular scoring of disease severity, patients quality of life and assessment of other clinically relevant conditions is mandatory to closely follow the disease course. There is debate whether an early treatment may modulate the future course of psoriasis. Concepts of minimal disease activity have not been implemented in psoriasis yet. There is a lack of evidence how long any treatment should be given and when and how to terminate. Finally, outcome tools should specifically be tailored for psoriasis to evaluate disease-related items as well as the benefit of management from the patient's perspective.

BP-PB