link584 link585 link586 link587 link588 link589 link590 link591 link592 link593 link594 link595 link596 link597 link598 link599 link600 link601 link602 link603 link604 link605 link606 link607 link608 link609 link610 link611 link612 link613 link614 link615 link616 link617 link618 link619 link620 link621 link622 link623 link624 link625 link626 link627 link628 link629 link630 link631 link632 link633 link634 link635 link636 link637 link638 link639 link640 link641 link642 link643 link644 link645 link646 link647 link648 link649 link650 link651 link652 link653 link654 link655 link656 link657 link658 link659 link660 link661 link662 link663 link664 link665 link666 link667 link668 link669 link670 link671 link672 link673 link674 link675 link676 link677 link678 link679 link680 link681 link682 link683 link684 link685 link686 link687 link688 link689 link690 link691 link692 link693 link694 link695 link696 link697 link698 link699 link700 link701 link702 link703 link704 link705 link706 link707 link708 link709 link710 link711 link712 link713 link714 link715 link716 link717 link718 link719 link720 link721 link722 link723 link724 link725 link726 link727 link728 link729
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

L'eczema negli adulti comporta un maggior rischio di fratture

arm cast fracture

Secondo uno studio pubblicato a dicembre nella versione online del Journal of Allergy and Clinical Immunology, i soggetti affetti da eczema hanno un rischio maggiore di subire fratture.

Il Dr. Nitin K. Garg e il Dr. Jonathan I. Silverberg, della Northwestern University di Chicago, hanno ipotizzato che l'eczema potesse contribuire a un maggior rischio di subire fratture, a causa dello stato di infiammazione cronica e dell'uso di corticosteroidi sistemici e topici. Inoltre le contorsioni necessarie a grattarsi, le scarse ore di sonno, nonché la comorbidità con disturbi mentali può aumentare il rischio di infortuni e incidenti.

I ricercatori hanno scritto che gli studi condotti in passato per valutare l'associazione fra la densità minerale ossea (BMD) ed eczema hanno dato risultati contraddittori e non hanno preso in considerazione il rischio di fratture.

Nello studio in esame, i ricercatori hanno analizzato i dati provenienti dal National Health and Nutrition Examination Survey 2005-2006, inclusi questionari, esami fisici, esami del sangue e risultati delle assorbimetrie a raggi X a doppia energia.

L'indagine comprendeva dati e informazioni sull'uso di corticosteroidi nel corso dell'ultimo mese, su eventuali diagnosi di osteoporosi, sull'uso di tabacco e alcol, sulla storia clinica di eczema e sulle fratture subite dopo i 20 anni di età. Per la densità minerale ossea sono stati utilizzati parametri di riferimento aggiustati per età, sesso e razza/etnia.

I ricercatori hanno utilizzato modelli di regressione logistica per analizzare le associazioni multi-variabile tra eczema, frattura, fattori metabolici e variabili socio-demografiche, mentre per le associazioni tra eczema e BMD sono stati impiegati modelli di regressione lineare.

Lo studio comprendeva 4.972 soggetti di età compresa tra i 20 e gli 85 anni. La prevalenza di eczema è stata del 7,4% (95% intervallo di confidenza [CI], 6,5% — 8,3%). La prevalenza di fratture è stata del 32,3% (95% CI, 30,7% — 33,9%), con prevalenza di fratture dell'anca o della colonna vertebrale pari al 3,9% (95% CI, 3,3% — 4,6%). La maggior parte degli adulti con eczema e osteoporosi non ricorda di aver ricevuto una diagnosi di osteoporosi in passato.

L'eczema è stato associato a un punteggio BMD significativamente più basso per l'intero femore, compreso il trocantere, ma non per il collo femorale; è anche stata rilevata un'associazione con osteopenia e osteoporosi del trocantere, ma non di femore totale, collo femorale o colonna lombare.

Gli adulti con eczema avevano un rischio di fratture più alto del 48%, rispetto agli adulti senza una storia clinica di eczema, dopo una correzione per altri fattori (odds ratio aggiustato [aOR], 1,48; 95% CI, 1,10-1,99; P = .01). I soggetti con eczema avevano anche un elevato rischio di fratture dell'anca o della colonna vertebrale (AOR, 1.87; 95% CI, 1,02-3,43; P = .04)..

L'osteoporosi è stata associata al trattamento con corticosteroidi assunti quotidianamente per via orale per un mese o più, in qualsiasi momento della vita (AOR, 1.44; 95% CI, 1,05-1,99; P = .02).

I ricercatori suggeriscono, sulla base dei dati raccolti, che gli adulti con eczema potrebbero beneficiare di assorbimetrie a raggi X a doppia energia, considerando come l'osteoporosi sembri essere sotto-diagnosticata in questi soggetti. Inoltre, secondo i ricercatori, i pazienti con eczema dovrebbero essere istruiti su come identificare e ridurre i fattori di rischio per l'osteoporosi. I limiti dello studio includono il fatto che solo pochi partecipanti hanno riferito l'uso corrente di corticosteroidi.

 Riferimenti:

Journal of Allergy and Clinical Immunology online, December 13, 2014. doi: 10.1016/j.jaci.2014.10.043