link146 link147 link148 link149 link150 link151 link152 link153 link154 link155 link156 link157 link158 link159 link160 link161 link162 link163 link164 link165 link166 link167 link168 link169 link170 link171 link172 link173 link174 link175 link176 link177 link178 link179 link180 link181 link182 link183 link184 link185 link186 link187 link188 link189 link190 link191 link192 link193 link194 link195 link196 link197 link198 link199 link200 link201 link202 link203 link204 link205 link206 link207 link208 link209 link210 link211 link212 link213 link214 link215 link216 link217 link218 link219 link220 link221 link222 link223 link224 link225 link226 link227 link228 link229 link230 link231 link232 link233 link234 link235 link236 link237 link238 link239 link240 link241 link242 link243 link244 link245 link246 link247 link248 link249 link250 link251 link252 link253 link254 link255 link256 link257 link258 link259 link260 link261 link262 link263 link264 link265 link266 link267 link268 link269 link270 link271 link272 link273 link274 link275 link276 link277 link278 link279 link280 link281 link282 link283 link284 link285 link286 link287 link288 link289 link290 link291
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

CHMP: sì a ixekizumab per la psoriasi a placche

doctor approval

Il Comitato europeo per i prodotti medicinali per uso umano (Committee for Medicinal Products for Human Use, CHMP) ha espresso parere positivo sull'approvazione alla messa in commercio di ixekizumab (Taltz, Eli Lilly) per il trattamento di pazienti adulti con psoriasi a placche da moderata a severa.

Ixekizumab è un anticorpo monoclonale che ha come obiettivo l'interleuchina-17A (IL-17), responsabile del processo infiammatorio nella psoriasi.

Il parere del CHMP si basa sui dati provenienti da tre studi multicentrici di fase III, condotti in doppio cieco, che hanno dimostrato l'efficacia e la sicurezza di ixekizumab in oltre 3.800 pazienti con psoriasi a placche da moderata a severa.

Tutti e tre gli studi hanno valutato contro placebo l'efficacia e la sicurezza di ixekizumab (80 mg ogni due settimane, dopo una dose iniziale da 160 mg) dopo 12 settimane di terapia. Due degli studi comprendevano anche una comparazione con etanercept (50 mg due volte a settimana).

L'agenzia europea per il farmaco ha sottolineato che ixekizumab ha mostrato "effetti clinicamente rilevanti e statisticamente significativi" contro placebo e contro etanercept rispetto allo Psoriasis Area and Severity Index.

Le più comuni reazioni avverse al farmaco nei test sono state lievi o moderate infezioni del tratto respiratorio superiore. Il CHMP ha raccomandato la prescrizione di ixekizumab solo da parte di medici esperti nel trattamento e nella diagnosi della psoriasi.

Raccomandazioni più dettagliate sull'utilizzo di ixekizumab saranno descritte nel riassunto delle caratteristiche del prodotto, che sarà pubblicato nella relazione di valutazione e reso disponibile in tutte le lingue ufficiali dell'Unione europea, dopo l'autorizzazione all'immissione in commercio da parte della Commissione Europea.

Eli Lilly ha dichiarato di aspettarsi una decisione definitiva in merito all'immissione in commercio entro i prossimi 3 mesi.

Ixekizumab sarà disponibile come soluzione per iniezione con dosaggio da 80 mg.