link438 link439 link440 link441 link442 link443 link444 link445 link446 link447 link448 link449 link450 link451 link452 link453 link454 link455 link456 link457 link458 link459 link460 link461 link462 link463 link464 link465 link466 link467 link468 link469 link470 link471 link472 link473 link474 link475 link476 link477 link478 link479 link480 link481 link482 link483 link484 link485 link486 link487 link488 link489 link490 link491 link492 link493 link494 link495 link496 link497 link498 link499 link500 link501 link502 link503 link504 link505 link506 link507 link508 link509 link510 link511 link512 link513 link514 link515 link516 link517 link518 link519 link520 link521 link522 link523 link524 link525 link526 link527 link528 link529 link530 link531 link532 link533 link534 link535 link536 link537 link538 link539 link540 link541 link542 link543 link544 link545 link546 link547 link548 link549 link550 link551 link552 link553 link554 link555 link556 link557 link558 link559 link560 link561 link562 link563 link564 link565 link566 link567 link568 link569 link570 link571 link572 link573 link574 link575 link576 link577 link578 link579 link580 link581 link582 link583
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La psoriasi è collegata a un maggior rischio di fratture

bone fracture

Gli adulti colpiti da forme gravi di psoriasi hanno una probabilità due volte più alta di andare incontro a fratture vertebrali, questo quanto sostenuto da uno studio pubblicato il 16 gennaio nell'edizione online di Annals of Rheumatic Disease, che sostiene che i pazienti con psoriasi e artrite psoriasica siano esposti a un maggior rischio di fratture di ogni tipo.

"Studi precedenti hanno già suggerito l'esistenza di una relazione fra psoriasi/artrite psoriasica e osteoporosi/osteopenia, ma questo è uno dei primi studi a valutare il rischio di fratture accidentali nei pazienti colpiti da queste patologie", scrivono il Dr. Alexis Ogdie, assistente professore in Medicina presso il dipartimento di Reumatologia della Perelman School of Medicine di Filadelfia, e colleghi.

Usando dati provenienti dal Health Improvement Network (THIN) e raccolti nel Regno Unito fra il 1994 e il 2014, i ricercatori hanno confrontato l'incidenza di fratture nei pazienti di età compresa fra i 18 e i 99 anni con una diagnosi di artrite psoriasica (n = 9.788), psoriasi moderata (n = 149.809) o psoriasi severa (n = 8.514) rispetto a controlli (n = 821.834) provenienti dalla popolazione generale e da una popolazione di pazienti affetti da artrite reumatoide (n = 39.306). L'artrite reumatoide è un fattore di rischio conosciuto per l'osteoporosi e potrebbe avere più di un pathway infiammatorio in comune con la malattia psoriasica.

Per questo studio, i pazienti con artrite psoriasica, psoriasi e artrite reumatoide sono stati identificati dalla presenza di almeno uno dei segnali diagnostici associati a queste condizioni.

Rispetto alla popolazione di controllo, i pazienti con artrite psoriasica e psoriasi hanno mostrato una maggiore incidenza di fattori di rischio per osteoporosi e fratture, come diabete, abuso di alcol, tabagismo, depressione, nonché uso di antidepressivi, corticosteroidi, metotrexato e ciclosporina.

Tuttavia, anche dopo aver tenuto conto di questi fattori di rischio, i pazienti con psoriasi severa hanno un rischio del 123% maggiore di andare incontro a fratture vertebrali (rapporto di rischio 2,23; intervallo di confidenza 95%, 1,54 — 3,22) rispetto ai soggetti del gruppo di controllo. Inoltre, questi pazienti hanno un rischio più alto di fratture (rapporto di rischio 1,26; intervallo di confidenza 95%, 1,15 — 1,39) e fratture dell'anca (rapporto di rischio 1,21; intervallo di confidenza 95%, 0,88 — 1,66).

Fra i pazienti con psoriasi moderata, l'aumento del rischio per fratture, fratture dell'anca e fratture vertebrali è stato rilevato essere del 7% (rapporto di rischio 1,07; intervallo di confidenza 95%, 1,05 — 1,10), 13% (rapporto di rischio 1.13; intervallo di confidenza 95%, 1,04 — 1,22) e 17% (rapporto di rischio 1,17; intervallo di confidenza 95%, 1,03 — 1,33).

L'aumento del rischio per i pazienti affetti da artrite psoriasica è stato del 16% (rapporto di rischio 1,16; intervallo di confidenza 95%, 1,06 — 1,27), 17% (rapporto di rischio 1,17; intervallo di confidenza 95%, 0,86 — 1,59) e 7% (rapporto di rischio 1,07; intervallo di confidenza 95%, 0,66 — 1,72) rispettivamente.

Sebbene il rischio di fratture all'anca sia stato "elevato in entrambi i gruppi di pazienti affetti da psoriasi, l'aumento è stato statisticamente significativo soltanto nel gruppo di pazienti con psoriasi moderata rispetto ai controlli, dopo aver corretto per i fattori di rischio per l'osteoporosi", scrivono gli autori.

I pazienti con artrite reumatoide sono risultati avere una probabilità del 23% maggiore (rapporto di rischio 1,23; intervallo di confidenza 95% 1,18 — 1,28) di aver subito fratture, rispetto alla popolazione generale. Questa percentuale è simile a quelle riportate in altri studi condotti su pazienti con artrite reumatoide e perciò, secondo gli autori, "dimostra la validità dei risultati dello studio".

Sebbene i risultati di questo studio siano coerenti con quelli di studi precedenti, che hanno mostrato una maggior prevalenza di osteoporosi nei pazienti con artrite psoriasica e una maggior prevalenza di osteopenia nei pazienti con psoriasi, essi sembrano in conflitto con i risultati di un altro recente studio, condotto in Norvegia, denominato HUNT.

Riferimenti:

Ogdie, Harter et al. — The risk of fracture among patients with psoriatic arthritis and psoriasis: a population-based study, Annals of Rheumatic Diseases, edizione online del 16 gennaio 2017; 10.1136/annrheumdis-2016-210441