link146 link147 link148 link149 link150 link151 link152 link153 link154 link155 link156 link157 link158 link159 link160 link161 link162 link163 link164 link165 link166 link167 link168 link169 link170 link171 link172 link173 link174 link175 link176 link177 link178 link179 link180 link181 link182 link183 link184 link185 link186 link187 link188 link189 link190 link191 link192 link193 link194 link195 link196 link197 link198 link199 link200 link201 link202 link203 link204 link205 link206 link207 link208 link209 link210 link211 link212 link213 link214 link215 link216 link217 link218 link219 link220 link221 link222 link223 link224 link225 link226 link227 link228 link229 link230 link231 link232 link233 link234 link235 link236 link237 link238 link239 link240 link241 link242 link243 link244 link245 link246 link247 link248 link249 link250 link251 link252 link253 link254 link255 link256 link257 link258 link259 link260 link261 link262 link263 link264 link265 link266 link267 link268 link269 link270 link271 link272 link273 link274 link275 link276 link277 link278 link279 link280 link281 link282 link283 link284 link285 link286 link287 link288 link289 link290 link291
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

In arrivo un nuovo trattamento topico per la psoriasi

psoriasi 5

Nel corso di uno studio di fase 3, il FANS di nuova sintesi benvitimod si è dimostrato un trattamento topico sicuro ed efficace per i pazienti con psoriasi a placche da lieve a moderata.

"Non c'è stato un avanzamento nei trattamenti topici dall'immissione sul mercato degli analoghi della vitamina D negli anni Ottanta", ha dichiarato il Dr. Jianzhong Zhang, del dipartimento di Dermatologia della Peking University People's Hospital di Pechino.

"Benvitimod è un farmaco di recente sintesi, il cui meccanismo di azione non è stato ancora pienamente compreso", ha spiegato il Dr. Zhang nel corso del suo intervento al Congresso Annuale della American Academy of Dermatology.

Il Dr. Zhang e colleghi hanno testato benvitimod in uno studio randomizzato, multicentrico, controllato contro placebo che ha coinvolto 686 pazienti. I partecipanti erano adulti con psoriasi da lieve a moderata da almeno 6 mesi, un punteggio di 2 o più (su 6) rispetto alla Physician Global Assessment (PGA) e un interessamento della superficie cutanea inferiore al 10%.

I pazienti sono stati randomicamente assegnati al gruppo in terapia con crema di benvitimod all'1% (n = 344), al gruppo in terapia con un unguento a base di calcipotriolo allo 0,005% (n = 169) o al gruppo placebo (n = 173).

Dopo 3 mesi, molti più pazienti appartenenti al gruppo benvitimod (51,2%) hanno raggiunto un punteggio di 75 rispetto all'indice PASI (Psoriasis Area Severity Index) rispetto a quelli del gruppo calcipotriolo (37,9%) o placebo (14,5%) (P < 0,001). Più alta anche la percentuale di pazienti con punteggio di 90 rispetto all'indice PASI nel gruppo benvitimod (32,6%) rispetto al gruppo calcipotriolo (20,1%) e al gruppo placebo (3,5%).

Dopo la sospensione della terapia con benvitimod, 59 pazienti hanno completato il follow-up a 40 settimane: di questi, 29 (49,2%) sono rimasti in remissione e 30 (50,8%) hanno avuto una recidiva. Il tempo medio di recidiva è stato di 36 settimane.

Il tasso di eventi avversi è stato più alto nel gruppo benvitimod (44,5%) rispetto ai gruppi calcipotriolo (19,5%) e placebo (20,2%). Tuttavia, gli eventi avversi più comuni sono stati eritema transitorio, bruciore o sensazione di surriscaldamento al sito di applicazione.

Non sono stati segnalati eventi avversi di natura sistemica collegati al trattamento. Tuttavia, due pazienti hanno manifestato una grave dermatite da contatto.

 

Riferimenti:

Congresso annuale della American Academy of Dermatology (AAD), Abstract 5269. Presentato il 4 marzo 2017.