link876 link877 link878 link879 link880 link881 link882 link883 link884 link885 link886 link887 link888 link889 link890 link891 link892 link893 link894 link895 link896 link897 link898 link899 link900 link901 link902 link903 link904 link905 link906 link907 link908 link909 link910 link911 link912 link913 link914 link915 link916 link917 link918 link919 link920 link921 link922 link923 link924 link925 link926 link927 link928 link929 link930 link931 link932 link933 link934 link935 link936 link937 link938 link939 link940 link941 link942 link943 link944 link945 link946 link947 link948 link949 link950 link951 link952 link953 link954 link955 link956 link957 link958 link959 link960 link961 link962 link963 link964 link965 link966 link967 link968 link969 link970 link971 link972 link973 link974 link975 link976 link977 link978 link979 link980 link981 link982 link983 link984 link985 link986 link987 link988 link989 link990 link991 link992 link993 link994 link995 link996 link997 link998 link999 link1000 link1001 link1002 link1003 link1004 link1005 link1006 link1007 link1008 link1009 link1010 link1011 link1012 link1013 link1014 link1015 link1016 link1017 link1018 link1019 link1020 link1021
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

La prevalenza della psoriasi è in aumento? Un follow-up di 30 anni di una coorte basata sulla popolazione

psoriasis-9C'è indicazione di un aumento della prevalenza della psoriasi in alcune popolazioni occidentali. Tuttavia, i risultati non sono conclusivi.

Obiettivi

L'obiettivo di questo studio è stato quello di analizzare le tendenze di prevalenza della psoriasi negli ultimi 30 anni, separando gli effetti in base all'età, alla coorte di nascita e al periodo di tempo.

Metodi

Sono state studiate cinque ricerche basate sulla popolazione della Norvegia settentrionale, all'interno dello Studio Tromsø 2-6, raccolte tra il 1979 e il 2008. Sono stati inclusi i partecipanti di età compresa tra 20-79 anni, con dati di psoriasi auto-riportata in almeno uno dei sondaggi, per un totale di 69,539 osservazioni a partire da 33,803 individui nati tra il 1915 e il 1979. Gli andamenti della prevalenza della psoriasi sono stati esaminati utilizzando delle progettazioni cross-sezionali, di scarto temporale, e longitudinali dei tracciati grafici. Le tendenze osservate sono state ulteriormente valutate con modelli generalizzati di regressione lineare.

Risultati

La prevalenza auto-riferita della psoriasi è aumentata dal 4.8% nel 1979-80 al 11.4% nel 2007-08. I tracciati grafici hanno mostrato un aumento della prevalenza di psoriasi da ogni indagine consecutiva in tutti i gruppi di età esaminati e in tutte le coorti di nascita, indicando gli effetti del periodo di tempo come esplicativi di questo aumento. L'odds ratio per la psoriasi nella nostra coorte è stato di 2.5 volte superiore nel 2007-08 rispetto al 1979-80 (odds ratio aggiustato = 2.53, intervallo di confidenza al 95%: 2.11-3.03). La prevalenza di persone che ha riportato la diagnosi del medico è stata del 9.9% nell'ultima rilevazione. Nei sottogruppi della popolazione in studio, la psoriasi è stata associata con un più alto indice di massa corporea, con una minore attività fisica durante il lavoro e il tempo libero, con un basso livello di istruzione, e con l'abitudine al fumo.

Conclusioni

I nostri risultati indicano un aumento nella prevalenza della psoriasi auto-riferita. Ciò potrebbe rappresentare un vero aumento della prevalenza, forse a causa dei cambiamenti nello stile di vita e nei fattori ambientali, o a causa di una maggiore consapevolezza della malattia.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Is the prevalence of psoriasis increasing? A 30 year follow-up of a population-based cohort

Rivista: British Journal of Dermatology. doi: 10.1111/bjd.12230

Autori: K. Danielsen, A.O. Olsen, T. Wilsgaard, A.-S. Furberg

Affiliazioni: Department of Dermatovenerology, University Hospital of North Norway, Tromsø, Norway

Department of Community Medicine, Faculty of Health Sciences, University of Tromsø, Tromsø, Norway

Department of Rheumatology, Dermatology and Infectious Diseases, The Olafia Clinic, Oslo University Hospital, Oslo, Norway

Institute of Clinical Medicine, Faculty of Medicine, University of Oslo, Oslo, Norway

Department of Microbiology and Infection Control, University Hospital of North Norway, Tromsø, Norway

Abstract: 

Background

There is indication of an increasing prevalence of psoriasis in some western populations. However, the results are not conclusive.

Objectives

The objectives of this study were to analyse trends in psoriasis prevalence over the past 30 years separating age, birth-cohort and time period effects.

Methods

Five population-based surveys in North Norway, the Tromsø Study 2-6, collected in 1979-2008, were studied. Participants aged 20-79 years with self-reported psoriasis data in at least one of the surveys were included, yielding a total of 69,539 observations from 33,803 unique individuals born from 1915 to 1979. Trends in psoriasis prevalence were examined using cross-sectional, time-lag, and longitudinal designs of graphical plots. Observed trends were further evaluated in generalized linear regression models.

Results

Self-reported lifetime prevalence of psoriasis increased from 4.8% in 1979-80 to 11.4% in 2007-08. Graphical plots showed an increasing prevalence of psoriasis by each consecutive survey in all examined age groups and birth-cohorts, leaving time period effects as explanatory for the increase. The odds for psoriasis in our cohort was 2.5 times higher in 2007-08 than in 1979-80 (adjusted odds ratio = 2.53, 95% confidence interval 2.11-3.03). The prevalence of persons reporting a doctor's diagnosis was 9.9% in the last survey. In subgroups of the study population, psoriasis was associated with higher body mass index, lower physical activity during work and leisure time, lower educational level, and smoking.

Conclusions

Our findings indicate an increasing prevalence of self-reported psoriasis. This could represent a true increase in prevalence, possibly due to changes in lifestyle and environmental factors, or an increased awareness of the disease.