In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Psoriasi dell'unghia mascherata da un'infezione secondaria da parte di Rhodotorula mucilaginosa

Rhodotorula-mucilaginosaUn uomo di 38 anni si è presentato con alterazioni biancastre delle unghie su tutte le dita: la condizione si era sviluppata nel giro di pochi giorni e ha portato alla distrofia della parte prossimale delle unghie. L'esame microscopico dei raschiati dell'unghia ha mostrato delle ife germoglianti e quindi è stata iniziata la terapia antifungina dato che il paziente, un insegnante, riferiva l'uso frequente di una spugna bagnata durante il lavoro. Le colture successive e la tipizzazione molecolare hanno identificato Rhodotorula mucilaginosa (formalmente detta R. rubra). Questo lievito ambientale è stato ripetutamente isolato nonostante la terapia a base di itraconazolo.
Poiché non è stato raggiunto alcun miglioramento e il test di attività biologica del microrganismo ha rivelato solo una marginale attività cheratolitica, si è ipotizzato che questo fungo fosse un colonizzatore della matrice ungueale quando questa è distrutta. Infine, la biopsia del letto dell'unghia ha confermato la diagnosi di psoriasi ungueale che comunque ha risposto rapidamente al trattamento con acitretina e con calcipotriolo/ betametasone in crema.
Quindi, la crescita fungina nelle unghie distrutte maschera la malattia di base e potrebbe innescare anche la reazione psoriasica dell'unghia.

Storia della pubblicazione:

Titolo: Nail psoriasis masqueraded by secondary infection with Rhodotorula mucilaginosa

Rivista: Mycoses. doi: 10.1111/myc.12091

Autori: K. Martini, H. Müller, H. P. Huemer, R. Höpfl

Affiliazioni:Department of Dermatology and Venerology, Medical University Hospital Innsbruck, Innsbruck, Austria Department of Hygiene, Microbiology and Social Medicine, Medical University Hospital Innsbruck, Innsbruck, Austria

Abstract:
A 38-year-old man presented with whitish nail changes on all fingers as the sole symptom. The condition had developed within a few days and led to dystrophy of the proximal part of the nail plates. As microscopic examination of nail scrapings demonstrated budding hyphae and the patient working as a teacher reported frequent use of a wet sponge, antifungal therapy was initiated. Subsequent cultures and molecular typing identified Rhodotorula mucilaginosa (formerly R. rubra). This environmental yeast was repeatedly isolated despite of therapy with itraconazole. As no improvement was achieved and testing of the biological activity of the fungus revealed only marginal keratolytic activity, it was considered as a coloniser of a destructed nail matrix. Finally, a biopsy of the nail bed confirmed the diagnosis of nail psoriasis, which rapidly responded to treatment with acitretin and topical calcipotriol/betamethasone cream. Fungal growth in destructed nails masqueraded the underlying disease and may have triggered the psoriatic nail reaction.

Capalaba vet surgery clinic vetdubai.com.