link876 link877 link878 link879 link880 link881 link882 link883 link884 link885 link886 link887 link888 link889 link890 link891 link892 link893 link894 link895 link896 link897 link898 link899 link900 link901 link902 link903 link904 link905 link906 link907 link908 link909 link910 link911 link912 link913 link914 link915 link916 link917 link918 link919 link920 link921 link922 link923 link924 link925 link926 link927 link928 link929 link930 link931 link932 link933 link934 link935 link936 link937 link938 link939 link940 link941 link942 link943 link944 link945 link946 link947 link948 link949 link950 link951 link952 link953 link954 link955 link956 link957 link958 link959 link960 link961 link962 link963 link964 link965 link966 link967 link968 link969 link970 link971 link972 link973 link974 link975 link976 link977 link978 link979 link980 link981 link982 link983 link984 link985 link986 link987 link988 link989 link990 link991 link992 link993 link994 link995 link996 link997 link998 link999 link1000 link1001 link1002 link1003 link1004 link1005 link1006 link1007 link1008 link1009 link1010 link1011 link1012 link1013 link1014 link1015 link1016 link1017 link1018 link1019 link1020 link1021
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

Mortalità ridotta nella dermatite erpetiforme: uno studio basato su una popolazione di 476 pazienti

celiachiaLa dermatite erpetiforme (DH) è una manifestazione extra-intestinale della celiachia e la maggior parte dei pazienti si attiene per tutta la vita ad una dieta priva di glutine (GFD). Sono stati riscontrati dei tassi di mortalità più elevati nella celiachia, ma la conoscenza nella DH è scarsa.

L'obbiettivo di questa ricerca è stato quello di controllare il tasso di mortalità e le cause di morte in un ampio gruppo di pazienti con DH.

Dal 1970 in poi presso il Tampere University Hospital, 476 pazienti ai quali è stata diagnosticata la DH sono stati analizzati per indagare le cause di morte avvenute tra il 1971 e il 2010. Un questionario d'indagine sugli aspetti fondamentali del comportamento di salute è stato eseguito nei pazienti con DH e sono stati fatti dei confronti con la popolazione finlandese.

I risultati hanno mostrato che il numero totale di decessi durante i 9079 anni complessivi delle persone seguite è stato di 77, mentre se ne attendevano 110.

Il tasso di mortalità standardizzato (SMR) per tutte le cause di morte è significativamente ridotto, essendo 0.70 (95% CI 0.55-0.87), e simile in entrambi i sessi. L'SMR è stato uguale nei pazienti DH con (0.73) e senza (0.77) atrofia dei villi dell'intestino tenue. L'SMR è stato significativamente ridotto (0.38) per i decessi dovuti alle malattie cerebrovascolari. L'SMR a causa di neoplasie maligne linfoproliferative è risultato significativamente aumentato (6.86) nei primi cinque anni di follow-up, ma non successivamente.

Il questionario d'indagine ha documentato che il 97.7% dei pazienti con DH si è sottoposto ad una GFD. I pazienti hanno riferito una significativa diminuzione dell'ipercolesterolemia e ci sono stati meno fumatori in passato e attuali rispetto alla popolazione di controllo abbinata per età e per sesso.

In conclusione, il presente studio di follow-up a lungo termine di DH ha documentato una mortalità per tutte le cause e per malattie cerebrovascolare significativamente ridotta. Una stretta osservanza della GFD, diminuzione del fumo e ipercolesterolemia possono avere avuto un ruolo nel miglioramento di salute osservato.

Storia della pubblicazione

Titolo: Reduced mortality in dermatitis herpetiformis: a population-based study of 476 patients

Fonte: British Journal of Dermatology. doi: 10.1111/j.1365-2133.2012.11105.x

Autori: K. Hervonen, A. Alakoski, T.T. Salmi, S. Helakorpi, H. Kautiainen, K. Kaukinen, E. Pukkala, P. Collin, T. Reunala

Affiliazioni: Department of Dermatology, Tampere University Hospital, Tampere, Finland

Department of Gastroenterology and Alimentary Tract Surgery, Tampere University Hospital, Tampere, Finland

School of Medicine, University of Tampere, Tampere, Finland

Department of Lifestyle and Participation, National Institute for Health and Welfare, Helsinki, Finland

Unit of Family Practice, Central Finland Central Hospital, Jyväskylä, and Unit of Primary Health Care, Kuopio University Hospital, Finland

Finnish Cancer Registry, Institute for Statistical and Epidemiological Cancer Research, Helsinki, Finland, and School of Health Sciences, University of Tampere, Tampere, Finland

Abstract: 

 Background: Dermatitis herpetiformis (DH) is an extra-intestinal manifestation of coeliac disease and most patients adhere to a life-long gluten free diet. Increased mortality rates have been reported in coeliac disease but knowledge in DH is scanty.

Objectives: To survey the mortality rate and causes of death in a large cohort of DH patients.

Methods: Consecutive 476 DH patients diagnosed from 1970 onwards at the Tampere University Hospital were analyzed for causes of death during 1971 — 2010. A questionnaire survey on key aspects of health behavior was performed in DH patients and comparisons were made to the Finnish population.

Results: Total number of deaths during 9079 person years followed up was 77 whereas 110 were expected. The standardized mortality rate (SMR) for all causes of death was significantly reduced, being 0.70 (95% CI 0.55 — 0.87), and similar in both genders. The SMR was equal in the DH patients with (0.73) and without (0.77) small bowel villous atrophy. The SMR was significantly reduced (0.38) for deaths due to the cerebrovascular diseases. The SMR due to lymphoproliferative malignancies was significantly increased (6.86) in the first five years of follow-up but not thereafter. The questionnaire survey documented that 97.7% of the DH patients adhered to a GFD. The patients reported significantly less hypercholesterolemia and there were less current and past smokers compared to the age- and sex-matched control population.

Conclusions: The present long-term follow-up study of DH documented significantly reduced all-cause and cerebrovascular disease mortality. Strict adherence to a GFD, less smoking and hypercholesterolemia may play a role in the observed health benefit.