link146 link147 link148 link149 link150 link151 link152 link153 link154 link155 link156 link157 link158 link159 link160 link161 link162 link163 link164 link165 link166 link167 link168 link169 link170 link171 link172 link173 link174 link175 link176 link177 link178 link179 link180 link181 link182 link183 link184 link185 link186 link187 link188 link189 link190 link191 link192 link193 link194 link195 link196 link197 link198 link199 link200 link201 link202 link203 link204 link205 link206 link207 link208 link209 link210 link211 link212 link213 link214 link215 link216 link217 link218 link219 link220 link221 link222 link223 link224 link225 link226 link227 link228 link229 link230 link231 link232 link233 link234 link235 link236 link237 link238 link239 link240 link241 link242 link243 link244 link245 link246 link247 link248 link249 link250 link251 link252 link253 link254 link255 link256 link257 link258 link259 link260 link261 link262 link263 link264 link265 link266 link267 link268 link269 link270 link271 link272 link273 link274 link275 link276 link277 link278 link279 link280 link281 link282 link283 link284 link285 link286 link287 link288 link289 link290 link291
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

News Dermatologia

In un paziente con virus T-linfotropico umano di tipo 1 associato a mielopatia, l'alopecia areata potrebbe essere indotta da una reazione autoimmune
In questo articolo riportiamo il caso di una paziente di 38 anni con alopecia areata totale e virus T-linfotropico umano di tipo 1 associato a mielopatia (HAM): solo da pochi anni queste due malattie vengono correlate a reazioni autoimmuni cellulo-mediate. Leggi tutto...
L'albinismo in Europa
L'albinismo è una rara condizione genetica associata con un fenotipo di ipopigmentazione variabile che può influenzare solo la pigmentazione degli occhi o quella degli occhi e della pelle/capelli, venendo pertanto definito albinismo oculare (OA) o oculo-cutaneo (OCA), rispettivamente. Leggi tutto...
Identificazione di tre fenotipi dell'idrosadenite suppurativa: analisi delle classi latenti in uno studio cross-sezionale
Per identificare i sottotipi di fondo dell'idrosadenite suppurativa (HS) abbiamo effettuato un'analisi delle classi latenti sui dati clinici prospettici di 618 pazienti consecutivi visitati tra il 2002 e il 2010. Leggi tutto...
L'1α,25-diidrossivitamina-D3-3-bromoacetato regola la via di segnalazione AKT/mTOR: un agente terapeutico per la psoriasi
L'efficacia dell'1α,25- diidrossivitamina D3 (Vit-D) ne limita l'uso topico nonostante i suoi profondi effetti sulla differenziazione, proliferazione e immunomodulazione cellulare. Pertanto, essendo alla ricerca di un analogo della Vit-D più efficace, con questo studio abbiamo voluto valutare gli effetti antiproliferativi e pro-apoptotici dell'1α,25- diidrossivitamina-D3-3- bromoacetato (BE). Leggi tutto...
Il trattamento off-label dell'idroadenite suppurativa grave con inibitori del TNF-α: una revisione sistematica
Per fornire una panoramica sulle evidenze attuali di trattamento off-label dell'idroadenite suppurativa (HS) con inibitori del TNF-α, è stata effettuata una ricerca sistematica in MEDLINE, EMBASE e CENTRAL. Leggi tutto...
Trattamento del mollusco contagioso pediatrico con soluzione di idrossido di potassio al 10%
Il mollusco contagioso (MC) è una comune infezione virale cutanea che si osserva spesso nei bambini. Sebbene le lesioni possano risolversi spontaneamente, in questi pazienti è preferibile il trattamento a causa dell'effetto psicologico che le lesioni possono avere. L'idrossido di potassio (KOH) è un forte agente alcalino che è stato a lungo utilizzato dai dermatologi per identificare le infezioni fungine da campioni di raschiati cutanei. Leggi tutto...

Sottocategorie