link1752 link1753 link1754 link1755 link1756 link1757 link1758 link1759 link1760 link1761 link1762 link1763 link1764 link1765 link1766 link1767 link1768 link1769 link1770 link1771 link1772 link1773 link1774 link1775 link1776 link1777 link1778 link1779 link1780 link1781 link1782 link1783 link1784 link1785 link1786 link1787 link1788 link1789 link1790 link1791 link1792 link1793 link1794 link1795 link1796 link1797 link1798 link1799 link1800 link1801 link1802 link1803 link1804 link1805 link1806 link1807 link1808 link1809 link1810 link1811 link1812 link1813 link1814 link1815 link1816 link1817 link1818 link1819 link1820 link1821 link1822 link1823 link1824 link1825 link1826 link1827 link1828 link1829 link1830 link1831 link1832 link1833 link1834 link1835 link1836 link1837 link1838 link1839 link1840 link1841 link1842 link1843 link1844 link1845 link1846 link1847 link1848 link1849 link1850 link1851 link1852 link1853 link1854 link1855 link1856 link1857 link1858 link1859 link1860 link1861 link1862 link1863 link1864 link1865 link1866 link1867 link1868 link1869 link1870 link1871 link1872 link1873 link1874 link1875 link1876 link1877 link1878 link1879 link1880 link1881 link1882 link1883 link1884 link1885 link1886 link1887 link1888 link1889 link1890 link1891 link1892 link1893 link1894 link1895 link1896
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

News Dermatologia

La protezione della pelle dalla luce dopo terapia fotodinamica riduce l'infiammazione
Uno studio controllato e randomizzato La terapia fotodinamica (PDT) è seguita da una significativa infiammazione; infatti, la protoporfirina IX (PpIX) viene ancora prodotta nella pelle a seguito di PDT ed i pazienti sono sensibili alla luce solare anche dopo 24-48 ore dal trattamento. Quindi, l'esposizione alla luce solare dopo PDT può aumentare l'infiammazione. Leggi tutto...
Sicurezza della tossina botulinica di tipo A nei trattamenti estetici
Una revisione sistematica degli studi clinici. L'uso della tossina botulinica di tipo A (BoNT-A ) nei trattamenti estetici è in costante crescita e, recentemente, sono stati pubblicati degli studi riguardo la sua sicurezza. Leggi tutto...
Effetto del trattamento con incobotulinumtoxin A e filler dermico sul livello di percezione dell'età, della salute e dell'attrattiva dei volti femminili
L'età, la salute e l'attrattiva del viso svolgono un ruolo importante nell'interazione sociale umana e influenzano il nostro modo di percepire gli altri. La moderna dermatologia estetica mette oggi a disposizione un'ampia gamma di procedure per il trattamento del viso, dove le applicazioni di tossina botulinica di tipo A e il filler dermico rimangono i più richiesti. In questo articolo, gli autori hanno cercato di determinare l'effetto delle procedure di ringiovanimento facciale — come l'applicazione di incobotulinumtoxin A e le iniezioni di filler dermico — sulla percezione della gente riguardo l'età, la salute e l'attrattiva del volto. Leggi tutto...
Il miele: un immunomodulatore nella guarigione delle ferite
Il miele è un prodotto naturale che viene utilizzato nel trattamento delle ustioni e in un ampio spettro di lesioni, tra cui le ferite croniche. Le sue proprietà cicatrizzanti sono dovute al forte potenziale antibatterico e questa stessa attività è stata recentemente ben caratterizzata nei mieli ad uso medico. Da qualche tempo, le proprietà immunomodulanti e multifunzionali del miele attirano l'attenzione di tutta comunità scientifica e, in questo contesto, il nostro studio si è posto l'obiettivo di fornire una maggiore comprensione dei potenziali effetti immunomodulatori del miele nella guarigione delle ferite. Leggi tutto...
Criptococcosi cutanea primaria in un paziente immunocompetente dovuta a Cryptococcus gattii tipo molecolare VIG in Brasile
Un case report e una revisione della letteratura. La criptococcosi cutanea primaria è un'infezione rara causata dal lievito Cryptococcus neoformans e C.gattii. Ad oggi, solo pochi casi clinici in letteratura hanno descritto dettagliatamente la criptococcosi cutanea primaria dovuta a C. gattii nei pazienti immunocompetenti. Leggi tutto...
Istoplasmosi disseminata in pazienti con infezione da HIV in una regione a nord-est del Brasile
Determinanti di recidiva e di mortalità. Nei pazienti con sindrome da immunodeficienza acquisita in un'area endemica nel nord-est del Brasile è stato osservato un numero significativo di morti e di recidive da istoplasmosi disseminata (DH). L'obiettivo di questo studio è stato quello di valutare i fattori di rischio associati ai risultati clinici di coinfezione DH/AIDS Leggi tutto...

Sottocategorie