link1168 link1169 link1170 link1171 link1172 link1173 link1174 link1175 link1176 link1177 link1178 link1179 link1180 link1181 link1182 link1183 link1184 link1185 link1186 link1187 link1188 link1189 link1190 link1191 link1192 link1193 link1194 link1195 link1196 link1197 link1198 link1199 link1200 link1201 link1202 link1203 link1204 link1205 link1206 link1207 link1208 link1209 link1210 link1211 link1212 link1213 link1214 link1215 link1216 link1217 link1218 link1219 link1220 link1221 link1222 link1223 link1224 link1225 link1226 link1227 link1228 link1229 link1230 link1231 link1232 link1233 link1234 link1235 link1236 link1237 link1238 link1239 link1240 link1241 link1242 link1243 link1244 link1245 link1246 link1247 link1248 link1249 link1250 link1251 link1252 link1253 link1254 link1255 link1256 link1257 link1258 link1259 link1260 link1261 link1262 link1263 link1264 link1265 link1266 link1267 link1268 link1269 link1270 link1271 link1272 link1273 link1274 link1275 link1276 link1277 link1278 link1279 link1280 link1281 link1282 link1283 link1284 link1285 link1286 link1287 link1288 link1289 link1290 link1291 link1292 link1293 link1294 link1295 link1296 link1297 link1298 link1299 link1300 link1301 link1302 link1303 link1304 link1305 link1306 link1307 link1308 link1309 link1310 link1311 link1312 link1313
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

News Dermatologia

Differenze tra l'uso del calore concentrato locale e l'aciclovir topico per le riattivazioni dell'herpes labiale: risultati di uno studio pilota nelle condizioni di vita reali
La frequente riattivazione dell'herpes labiale può influenzare la qualità di vita soprattutto attraverso i suoi prodromi come il bruciore, il prurito e il gonfiore. Le preparazioni topiche mirano a ridurre la durata dei sintomi, ad inibire la replicazione del virus e/o accelerare il processo di guarigione. Il calore concentrato locale (LCH) può ridurre il bruciore, il prurito e il gonfiore della pelle attraverso l'influenza di neuroni afferenti sensibili al calore. Leggi tutto...
MIA nella diagnostica e nella terapia del melanoma — una piccola proteina che diventa grande
Il melanoma maligno è un tumore altamente aggressivo con una prognosi infausta dopo insorgenza di metastasi. Precedentemente, avevamo dimostrato che la proteina con attività inibitoria del melanoma (MIA) era coinvolta nel meccanismo di immunosoppressione e delle metastasi del melanoma maligno. Leggi tutto...
Trattamento di successo dell'epiblefaron della palpebra inferiore con iniezione di tossina botulinica A in pazienti sotto i due anni di età
L'epiblefaron è caratterizzato da una piega cutanea orizzontale e adiacente al margine della palpebra. Alcuni casi hanno mostrato una risoluzione spontanea, ma altri richiedono un trattamento chirurgico. In questo lavoro ne proponiamo il trattamento medico con tossina botulinica di tipo A (BTX-A). Leggi tutto...
In vitro, il plasma ricco di piastrine autologo promuove la differenziazione neurogenica delle cellule staminali umane provenienti dal tessuto adiposo
In tutto il mondo, le lesioni del sistema nervoso provocano gravi problemi sociali e i medici non hanno ancora trovato una soluzione finale a questo problema. Oggi, la medicina rigenerativa che impiega le cellule staminali sembra essere promettente. In questo studio, abbiamo indagato l'influenza del plasma ricco di piastrine (PRP) sul differenziamento neurale delle cellule staminali derivate dal tessuto adiposo (ASCs). Leggi tutto...
Analisi delle variazioni quantitative della crescita dei capelli durante il trattamento con la chemioterapia o tamoxifene nelle pazienti con cancro al seno: uno studio di coorte
Per quanto l'alopecia indotta dalla chemioterapia (CIA) sia molto temuta dalle donne con cancro al seno, questa rimane un effetto collaterale comune del trattamento antineoplastico. L'esordio, il modello e la quantità di perdita di capelli variano a seconda del regime di terapia e, ancora, non sono stati quantificati con tecniche standardizzate. Leggi tutto...
Il virus del papilloma umano non è prevalente nel nevo sebaceo
Il nevo sebaceo (NS) è un comune amartoma cutaneo congenito che si presenta tipicamente sul cuoio capelluto e sul viso già alla nascita o subito nella prima infanzia. Occasionalmente, l'NS può associarsi alla sindrome di Schimmelpenning–Feuerstein–Mims, che si presenta con disturbi neurologici, scheletrici, cardiovascolari, oftalmici, genitourinari concomitanti e severi. Leggi tutto...

Sottocategorie