link1460 link1461 link1462 link1463 link1464 link1465 link1466 link1467 link1468 link1469 link1470 link1471 link1472 link1473 link1474 link1475 link1476 link1477 link1478 link1479 link1480 link1481 link1482 link1483 link1484 link1485 link1486 link1487 link1488 link1489 link1490 link1491 link1492 link1493 link1494 link1495 link1496 link1497 link1498 link1499 link1500 link1501 link1502 link1503 link1504 link1505 link1506 link1507 link1508 link1509 link1510 link1511 link1512 link1513 link1514 link1515 link1516 link1517 link1518 link1519 link1520 link1521 link1522 link1523 link1524 link1525 link1526 link1527 link1528 link1529 link1530 link1531 link1532 link1533 link1534 link1535 link1536 link1537 link1538 link1539 link1540 link1541 link1542 link1543 link1544 link1545 link1546 link1547 link1548 link1549 link1550 link1551 link1552 link1553 link1554 link1555 link1556 link1557 link1558 link1559 link1560 link1561 link1562 link1563 link1564 link1565 link1566 link1567 link1568 link1569 link1570 link1571 link1572 link1573 link1574 link1575 link1576 link1577 link1578 link1579 link1580 link1581 link1582 link1583 link1584 link1585 link1586 link1587 link1588 link1589 link1590 link1591 link1592 link1593 link1594 link1595 link1596 link1597 link1598 link1599 link1600 link1601 link1602 link1603 link1604 link1605
In evidenza: Primo Incontro AITEB — Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino

L’Associazione Italiana Terapie Estetiche con Botulino (AITEB) è nata due anni fa con…

News Dermatologia

Le varianti genetiche del fattore di necrosi tumorale B (TNFB) e la sua espressione aumentata sono associati con una maggiore suscettibilità alla vitiligine
I polimorfismi genetici in TNFB sono coinvolti nella regolazione della sua espressione e sono associati a diverse malattie autoimmuni. Lo scopo di questo studio è stato proprio quello di determinare se i polimorfismi TNFB +252A/G (rs909253) e l'esone 3 C/A (rs1041981) fossero associati con la suscettibilità alla vitiligine e se l'espressione di TNFB ed ICAM1 avesse un effetto sull'insorgenza della malattia o sulla sua progressione. In precedenza avevamo riportato il ruolo di TNFA nella patogenesi autoimmune della vitiligine, mentre ora dimostriamo il coinvolgimento di TNFB nella patogenesi della stessa. Leggi tutto...
La vitamina D orale aumenta le cellule B CD38+ e le cellule T che producono IL-17
La carenza di vitamina D (25-idrossivitamina D sierica < 50 nmol/l) è stata associata all'insorgenza di malattie immunologiche tra cui la dermatite atopica (AD), il lupus eritematoso cutaneo o sistemico e l'asma allergica. In questo studio abbiamo valutato se l'integrazione orale di vitamina D (colecalciferolo) potesse determinare una modulazione sistemica del fenotipo delle popolazioni linfocitarie circolanti e se una determinata concentrazione sierica di 25-idrossivitamina D (25(OH)D) potesse comportare degli effetti sui linfociti stessi. Leggi tutto...
Studio dell'utrastruttura del danno ai capelli dopo irradiazione ultravioletta
L'esposizione ai raggi ultravioletti naturali determina un danno ai capelli che è difficile da evitare. Inoltre, la maggior parte del lavoro di ricerca si è focalizzato sull'effetto degli ultravioletti a livello dell'epidermide, del derma e del sistema immunitario, mentre non è stato ancora studiato l'effetto a lungo termine degli ultravioletti sui capelli. Leggi tutto...
Criteri per la diagnosi di neurosifilide dal liquido cerebrospinale
Rapporti con la sintesi intratecale di immunoglobuline e con la disfunzione della barriera ematoencefalica. Resta ancora i dubbio l'origine degli anticorpi della sifilide (intratecali o provenienti dal sangue) riscontrati nel liquido cerebrospinale (CSF) e si sa ancora poco riguardo il comportamento del test del CSF nella condizione di funzionamento fisiologico o patologico della barriera ematoencefalica (BCB) e in rapporto alla produzione intratecale di immunoglobuline (Ig). Leggi tutto...
Valutazione degli ultrasuoni microfocalizzati per la visualizzazione del sollevamento, del restringimento e della riduzione delle rughe del decolleté
Le rughe e la lassità cutanea sono comuni manifestazioni del danno foto- indotto sul collo. Obiettivo Abbiamo cercato di valutare l'efficacia e la sicurezza degli ultrasuoni microfocalizzati con trattamento di visualizzazione delle rughe e del lassismo del decolleté. Leggi tutto...
Indagini di screening e prevalenza di Trichomonas vaginalis in ambulatori selezionati per le malattie sessualmente trasmesse
Trichomonas vaginalis è la più diffusa infezione non virale trasmessa sessualmente negli Stati Uniti, colpendo il 3.1% delle donne in età fertile. L'infezione è associata alla trasmissione di HIV e alla malattia infiammatoria pelvica. Negli Stati Uniti, le linee guida dei Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie consigliano di testare per T. vaginalis tutte le donne con perdite vaginali, però non ci sono ancora linee guida nazionali per lo screening dei soggetti asintomatici (esistono solo quelle per le donne con infezione da HIV). Leggi tutto...

Sottocategorie